VITTORIO EMANUELE II DECORA LA BANDIERA

Domenico Peterlin - Vittorio Emanuele II decora la bandiera di Vicenza - 1866.JPG

Dipinto di Domenico Petterlin (1866). Raffigura il Re Vittorio Emanuele II nell'atto di decorare la bandiera della città con la medaglia d'oro al valor militare. Diciotto anni dopo i fatti del '48, Vicenza e il Veneto venivano annessi al Regno d'Italia. Il Re venne a decorare la bandiera della città per l'eroismo dimostrato dai vicentini nel maggio e giugno del 1848. Fin dal mattino fu atteso da una folla di persone stipate in Campo Marzo ed in Corso, in attesa del colpo di cannone che avrebbe segnalato l'arrivo del treno reale da Padova. Il mattino successivo si tenne la cerimonia ufficiale. Nel dipinto sono ritratti i principali protagonisti della stagione risorgimentale vicentina tra cui il Podestà di Vicenza Gaetano Costantini, lo statista Sebastiano Tecchio, don Giuseppe Fogazzaro e ancora lo scienziato Paolo Lioy, l'economista Fedele Lampertico, l'architetto Caregaro Negrin, il colonnello Giacomo Zanellato e lo stesso pittore Domenico Petterlin.